Come Spostare App sulla Scheda SD?

Uno dei principali svantaggi che incontriamo è la memoria interna dei dispositivi. Sappiamo bene che dobbiamo controllare lo spazio mobile in modo che non si riempia in pochi mesi. Poiché questo ci costringe a cancellare i file per memorizzarne di nuovi.

La soluzione migliore per questi casi è appoggiarsi al supporto di schede SD, memorie di archiviazione esterne che espandono notevolmente lo spazio dei nostri dispositivi.

Se abbiamo scelto una di queste schede la cosa importante sarà sapere come spostare le applicazioni su memoria SD. Il processo non è così complicato come si può immaginare, quindi se si presta attenzione di sicuro si può fare in breve tempo e con successo. Vai avanti!

Spostare app su sd

Come Spostare le App su SD in un Android Moderno?

In primo luogo, poiché l’iPhone di Apple non consente l’uso di schede SD, è chiaro che la guida si applica ai terminali con il sistema Android creato da Google. E in questo aspetto ci sono due gruppi di dispositivi tra i quali possiamo differenziare:

  • Chi ha la versione Marshmallow in avanti , che possiamo considerare moderna.
  • I precedenti, i cellulari Android classici che, sebbene riteniamo che siano già scomparsi, sono ancora nelle mani di molti utenti che non vogliono comprare un nuovo modello.

I passi da compiere nel caso dei cellulari attuali sono questi:

  1. Iniziamo con l’acquisto di una nuova carta o approfittando di una che abbiamo già a casa che potremmo aver usato in un altro tipo di dispositivo.
  2. Dobbiamo assicurarci che la prima cosa che facciamo è formattare la scheda. Questo eviterà qualsiasi tipo di errore e finirà per perdere tempo in seguito.
  3. Ora, con la scheda nel terminale andiamo in Impostazioni > Applicazioni. Fare clic sulla scheda “Memoria” di ogni applicazione e da lì apprezzeremo che per impostazione predefinita l’opzione che appare contrassegnata è “Memoria interna”.
  4. Poiché ciò che vogliamo è che le applicazioni vengano passate alla scheda SD, cambieremo la destinazione e rimuoveremo il contrassegno di memorizzazione interna per lasciare la memoria esterna configurata come destinazione. Per fare questo, basta cliccare su “Change” e scegliere “SD Memory Card”.

Nel momento in cui vogliamo avere la sola memoria interna predefinita sarà necessario ripetere il processo, ma cambiando l’opzione del destino. Questo dobbiamo fare per ogni applicazione e quindi personalizzare l’esperienza di risparmio per ottimizzare il dispositivo il più possibile.

Attenzione, perché ci sono alcune applicazioni che non possono essere spostate sulla scheda, da problemi di configurazione, permessi e dal desiderio di Google stesso, quindi devono inevitabilmente occupare spazio nella memoria interna del telefono.

Come Spostare le Applicazioni sulla SD in un Telefono Cellulare Android Classico?

Se il nostro cellulare ha già un po’ di tempo e non abbiamo la possibilità di seguire il processo che abbiamo indicato nella sezione precedente, dovrai lavorare un po’ più duramente per spostare le applicazioni in memoria. Ma quello che possiamo dirvi è che è possibile, quindi andiamo avanti.

La soluzione che abbiamo in questo caso è di fare il root sul cellulare, quindi forse non lo vuoi fare.

  1. Se sei convinto, iniziamo a partizionare la scheda di memoria con un programma come MiniTool Partition Wizard.
  2. Lo eseguiamo, utilizziamo il comando Elimina sulla scheda.
  3. Una volta terminato quello che facciamo è cliccare su Crea, scegliendo di creare con il parametro Primario in tipo FAT32.
  4. La prossima cosa sarà quella di segnare lo spazio che non sarà formattato, qualcosa di necessario nel processo.
  5. Terminiamo questo processo e aspettiamo che appaia un indicatore in cui leggiamo Unallocated, che è dove dobbiamo cliccare.
  6. Questo ci riporterà al comando di creazione, ma con la particolarità che ora il file system non dovrebbe essere FAT32, ma EXT2 per gli utenti che hanno root con una ROM che è stata personalizzata. D’altra parte, se la ROM non è stata modificata, dovremo optare per EXT3 o EXT4.
  7. Termina questo processo e guarda un’area contrassegnata a sinistra del dispositivo, dove clicchiamo su Applicare per diventare il luogo in cui copiare le applicazioni.
  8. Da lì la carta è pronta e possiamo metterla nel cellulare.
  9. Scarichiamo un’applicazione specifica per il trasferimento di file, essendo Link2SD molto raccomandabile, diamo permessi di ROOT e scegliamo di fare le copie indirizzandole al numero di EXT2 con cui stiamo lavorando secondo quanto abbiamo detto prima.

Possono verificarsi errori e potremmo anche dover fare un’altra formattazione della scheda fino a quando non effettuiamo correttamente il processo di copia. Ma anche se si commette un errore all’inizio, sarà raro che si abbiano problemi a lungo termine.

Lascia un commento