Come Localizzare una Persona Senza che lo Sappia Gratis

Foto dell'autore
Written By Janan

Anche se localizzare una persona senza che lo sappia gratis sembra un compito complicato, in realtà è molto semplice. Oggi esistono diversi modi per raggiungere questo obiettivo, grazie alla connessione a Internet, alla presenza di dispositivi mobili e ai loro costanti aggiornamenti.

In questo senso, si possono utilizzare diversi strumenti per trovare la posizione di una persona, come il GPS del suo telefono cellulare, utilizzando diverse applicazioni (Google Maps, WhatsApp, mSpy, Find my device, ecc.) o il suo numero di telefono.

Tuttavia, localizzare qualcuno a sua insaputa è qualcosa che va fatto sotto la propria responsabilità ed etica. Innanzitutto, è importante rispettare la privacy di ogni persona. In altre parole, cercate di arrivare a questo estremo solo quando è strettamente necessario.

Detto questo, ecco alcuni strumenti, applicazioni e servizi in grado di aiutarvi a localizzare una persona a sua insaputa. Ma non solo, parleremo anche di un’opzione inefficiente che spesso viene offerta all’utente come qualcosa che può essere utile in questo tipo di azioni, l’IMEI.

Come sapere dove si trova una persona senza che lei lo sappia gratis?

Con App di tracciamento

I servizi di localizzazione sfruttano il GPS installato in ogni telefono cellulare per indicare tutti gli spostamenti e le attività svolte dall’utente. Tra le app di tracciamento più efficaci vi sono le seguenti:

  1. Glympse: una delle applicazioni di localizzazione più diffuse. La sua principale virtù è quella di localizzare amici e parenti molto rapidamente. Inoltre, non è necessario che il dispositivo di destinazione sia registrato nell’app, è sufficiente che abbia una connessione a Internet.
  2. Life360: utilizza la filosofia del cerchio, cioè le persone che condividono una posizione vicina formano un cerchio. Non appena si attiva la propria posizione, si possono vedere le posizioni di tutti gli altri membri del cerchio. Inoltre, possiamo configurare quando vogliamo far parte dei circoli.
  3. Geo Tracker: si rivolge alle persone che trascorrono molto tempo nella natura e che quindi sono a rischio di incidenti o di perdersi. È possibile visualizzare la posizione su una mappa, oltre ad altri dati come la velocità, l’altitudine, la distanza verticale (per le salite e le discese) e l’inclinazione del pendio.
  4. mSpy: è un servizio completamente impercettibile, progettato per funzionare su qualsiasi sistema operativo senza consumare la batteria del telefono cellulare ricevente, il che lo rende una delle migliori opzioni per un monitoraggio discreto. Permette di ottenere la posizione GPS del dispositivo, il registro delle chiamate e dei messaggi (inviati, ricevuti e cancellati), oltre a monitorare le applicazioni di messaggistica e social network.

Con Android “Trova il mio dispositivo”

Per localizzare, bloccare o cancellare un telefono Android, questo deve soddisfare le seguenti condizioni:

  • Essere accesi
  • Accesso a un account Google
  • Essere connessi a una rete dati mobile o Wi-Fi
  • Essere visibili su Google Play
  • Avere la localizzazione abilitata
  • Avere attivato la funzione “Trova il mio dispositivo”.

Per attivare questa funzione, è necessario accedere alle impostazioni del dispositivo e seguire la procedura descritta di seguito: Privacy o Password e privacy > Trova il mio dispositivo > Toccare l’interruttore per attivare la funzione.

Se non vedete l’opzione in Privacy, andate su Google > Trova il mio dispositivo > Attiva.Quando si accede all’applicazione Trova il mio dispositivo o alla versione per browser web, è possibile vedere tutti i dispositivi Android che hanno effettuato l’accesso con l’account in uso. Toccando ciascuno di essi, è possibile visualizzare la posizione attuale (o l’ultima posizione registrata), il modello del dispositivo, lo stato della rete e il livello della batteria. Offre inoltre la possibilità di riprodurre suoni, bloccare il dispositivo e cancellarlo.

Con “Trova il mio iPhone” di Apple

Se volete localizzare una persona senza che lo sappia gratis, ma non ha un telefono Android, bensì un telefono Apple, non preoccupatevi, c’è un’altra opzione che fa al caso vostro. È possibile utilizzare Trova il mio iPhone su iCloud.com per trovare la posizione approssimativa di un iPhone, iPad, iPod touch, Mac, Apple Watch, AirPods e prodotti Beats. A condizione che l’app Find sia impostata e che il dispositivo sia connesso a Internet.

  1. Andate su icloud.com/find
  2. Cliccate su “Tutti i dispositivi”, dove vedrete non solo i telefoni cellulari ma qualsiasi prodotto Apple collegato all’account iCloud che state usando per accedere
  3. Selezionare il dispositivo da localizzare
  4. Il nome del dispositivo verrà visualizzato al centro della barra degli strumenti
  5. Se Trova il mio iPhone riesce a localizzare il dispositivo, viene visualizzata una mappa che mostra la posizione
  6. Se il dispositivo non si trova, viene visualizzato “Offline”.

La cosa migliore di questa applicazione è che se non si riesce a trovare subito il dispositivo, è possibile selezionare l’opzione “Avvisami quando viene trovato”. In questo modo, riceverete un’e-mail quando il telefono sarà stato localizzato.

Con i servizi di localizzazione propri del marchio di telefonia

Così come Android e Apple dispongono generalmente di un servizio di localizzazione, molti marchi di telefoni hanno creato il proprio. Ci sono quindi funzioni per trovare Xiaomi, Huawei, Samsung e altri dispositivi.

Per localizzare una persona senza che lo sappia gratis tramite il suo telefono Xiaomi, basta accedere a “Il mio account” con le sue coordinate. Una volta entrati, dovete cercare l’opzione Cloud seguita da “Trova dispositivo”, dove potete scegliere il telefono cellulare che volete localizzare.

D’altra parte, anche Huawei dispone di un cloud, al quale gli utenti possono accedere utilizzando un ID. Come nel caso di Xiaomi, anche questo marchio offre la funzione “Trova il mio telefono”, come potete vedere, l’unica cosa che cambia è il nome.

Ora, molte persone usano telefoni di marca Samsung e anche loro hanno un server di localizzazione. Accedendo a un account Samsung, è possibile individuare facilmente i dispositivi collegati al proprio account Samsung accedendo all’opzione “Trova il mio cellulare”.

Servizi di localizzazione inefficaci

Probabilmente avrete sentito o letto di qualcuno che sostiene di essere in grado di rintracciare un telefono tramite l’IMEI. In realtà, è piuttosto difficile da realizzare.

L’IMEI, acronimo di “International Mobile Equipment Identity”, è un numero univoco per ogni telefono cellulare contenente tra le 14 e le 17 cifre, che si trova dietro la batteria del telefono (anche se è possibile trovarlo componendo il numero *#06#).

Il motivo principale per cui il codice IMEI è importante è che in alcuni paesi è possibile chiamare il proprio fornitore di servizi in caso di furto del telefono e chiedere di bloccarlo in modo che nessuno possa utilizzarlo. Per questo motivo si dovrebbe evitare di condividere il proprio IMEI, in quanto garantisce la sicurezza del telefono.

Tuttavia, alcuni operatori possono rintracciare il telefono cellulare utilizzando il numero IMEI attraverso un sistema che tenta di determinare la posizione misurando la distanza e gli angoli dalle antenne vicine. Tuttavia, non tutti gli operatori possono o vogliono utilizzare questo metodo. In molti casi, questo è riservato a situazioni gravi in cui è importante rintracciare un dispositivo e richiede l’intervento delle autorità.

In conclusione, se si desidera localizzare una persona senza che lo sappia gratis, l’opzione migliore sarà sempre quella che utilizza il GPS, come quelle sopra citate.

Lascia un commento