Come Liberare la RAM in Android?

Se volete che il vostro cellulare funzioni meglio e più velocemente, liberare la RAM in Android dovrebbe diventare una delle attività che eseguite frequentemente.

In questo articolo spiegheremo i 3 metodi che esistono per liberare la RAM in modo che il tuo cellulare possa lavorare ad una velocità superiore.

I 3 metodi per Liberare la Memoria RAM nel tuo Telefono Android

Vi spiegheremo ora come sbloccare la RAM sul vostro cellulare con i 3 metodi più comuni. A proposito, non confondere la liberazione di RAM con la liberazione di spazio di archiviazione sul tuo cellulare, in quanto si tratta di due concetti diversi.

1. Disinstallare o disabilitare le applicazioni preinstallate sul telefono.

Questo è uno dei principali problemi che molti dispositivi ci sottopongono: la presenza di tonnellate di app preinstallate e inutili. Sappiamo esattamente cosa sono: quelle icone che non abbiamo toccato nella vita e che fluttuano nei nostri menu. Pensiamo che se non usiamo queste applicazioni non c’è consumo di RAM….. ma non è vero.

È possibile che la RAM venga consumata in background. Per questo motivo e per altri motivi, dato che possono anche consumare la batteria, la cosa migliore è pulire. Qui potete vedere come disinstallare un’applicazione:

Purtroppo, non è possibile eliminare alcune applicazioni preinstallate. Quindi quello che dovremo fare è disabilitarli.

Come potete vedere è facile, basta andare in Impostazioni e poi Applicazioni. Che farà apparire davanti a noi l’elenco di tutte le applicazioni che il cellulare ha. Cliccheremo su quello che ci interessa disattivare e questo impedirà all’app di eseguire qualsiasi tipo di azione. Le applicazioni disattivate non saranno nemmeno aggiornate.

2. Chiudere le applicazioni che consumano più memoria

Chiudiamo le applicazioni e con questo sappiamo che la memoria RAM è rilassante. Ma non dobbiamo nemmeno chiudere tutte le applicazioni, perché quello che faremo è di produrre un maggior consumo di batterie aprendo e chiudendo continuamente.

Inoltre, ci sono applicazioni che non pongono problemi di RAM, dato che non hanno alcun tipo di processo in background. Queste sono le applicazioni che dobbiamo chiudere per evitare che il consumo di memoria RAM venga attivato.

In ogni caso, l’interfaccia utente Android informa l’utente sulla memoria RAM consumata dalle applicazioni.

Si tratta di dati che vedremo dalle Impostazioni, entrando in Memoria > Memoria e passando poi alla Memoria utilizzata dalle applicazioni. In questo modo saremo più chiari su quali applicazioni funzionano in background e consumano più RAM.

3. Disattivare le animazioni

Ci sono momenti in cui dobbiamo pensare obiettivamente se vogliamo un bel cellulare che fa cose belle o se vogliamo un terminale efficiente che offra davvero le massime prestazioni possibili.

Per questo motivo possiamo considerare di scollegare alcune funzioni che in realtà non sono necessarie e che in questo modo la memoria RAM è più libera. Una di queste cose sono le animazioni.

Per poterlo fare, dovrete scoprire come farlo con il vostro esatto modello Android, dal momento che ogni cellulare è diverso. La cosa normale è fare qualcosa di simile a questo:

  • Accediamo al menu Opzioni o Impostazioni
  • Entriamo nello sviluppatore
  • Poi in Impostazioni avanzate
  • E infine in Animazione per procedere alla sua disconnessione.

Liberare ram android

Quando devo Procedere per Pulire la RAM del mio Telefono Android?

Abbiamo detto prima che non è necessario, nemmeno raccomandato, che puliamo la memoria RAM del cellulare in modo ossessivo e frequente. Dobbiamo rilassarci in questo senso e pensare che anche quando abbiamo troppa RAM non dobbiamo impazzire.

In realtà ci sono occasioni in cui anche se la RAM viene consumata, non dovrebbe preoccuparci perché è una RAM che non sarà consumata di nuovo se si tratta di applicazioni che usiamo spesso.

Prendiamo l’esempio di WhatsApp, un’applicazione che usiamo costantemente. È preoccupante che WhatsApp stia consumando una certa quantità di spazio RAM? Non proprio, perché essendo un’applicazione già aperta, non ci sarà più consumo di memoria.

Si consuma sempre la stessa RAM. È facile capire che si tratta di qualcosa che deve essere analizzato con cautela, dato che non sempre si può parlare di qualcosa di così comune e frequente come WhatsApp. I nostri ultimi consigli:

  1. È conveniente controllare la memoria RAM e le applicazioni che la consumano quando vediamo che il cellulare non funziona con le prestazioni che dovrebbe avere. Se ha iniziato a rallentare o a mostrare un deterioramento delle prestazioni di alcune applicazioni, dovremmo dare un’occhiata alla RAM e chiudere quelle che consumano più risorse e meno uso.
  2. Dovremmo anche pulire la RAM se qualche applicazione non funziona o addirittura aprirla quando proviamo a caricarla. E prestiamo attenzione a quelle applicazioni che utilizzano servizi aggiuntivi, come la geolocalizzazione, poiché è qualcosa che consuma ancora più memoria e può rendere la RAM più collassata.

Lascia un commento