Come Calibrare la Batteria Mobile?

Alcuni dei componenti che compongono l’interno dei nostri dispositivi mobili (hardware) non si consumano troppo nel tempo. Altri, per contro, si degradano e col passare dei mesi possono funzionare ad un livello inferiore, come nel caso delle batterie.

In questo contesto, calibrare la batteria del cellulare è importante, perché ci aiuterà a far sì che la batteria abbia una maggiore durata e ci offrirà prestazioni superiori.

Perché Effettuare una Calibrazione della Batteria?

La calibrazione della batteria mobile non significa che avrà una durata maggiore. Non si tratta di questo. Dobbiamo capire che la calibrazione della batteria ciò che fa è che l’indicatore della batteria del cellulare che viene mostrato sullo schermo ci informa esattamente della capacità della batteria in cui si trova il cellulare.

Non è facile da calcolare, poiché diversi fattori giocano un ruolo importante in questo processo, come la capacità della batteria, il punto massimo della sua carica o l’ultimo periodo di tempo in cui l’abbiamo caricata.

Combinano algoritmi di grande profondità che devono essere sempre in sintonia per svolgere un lavoro conveniente. Se qualche errore, il numero di batteria, la calibrazione, non verrà eseguita in condizioni.

Spiegato questo, possiamo capire perché è importante che la batteria sia calibrata:

  1. Su una nota pratica: se leggiamo il 40% della batteria disponibile sullo schermo, possiamo rilassarci pensando di avere ancora abbastanza batteria per passare le prossime ore. Ma se improvvisamente, vedendo anche quel 40% sullo schermo, il cellulare si spegne? Questo può accadere se la batteria non è stata calibrata correttamente. E questo è un problema se non abbiamo il caricabatterie, una spina o un alimentatore che ci permette di riaccendere il cellulare.
  2. Per un problema di durata: è anche positivo che la batteria sia calibrata in modo da ricaricare il telefono entro i limiti stabiliti dal produttore. Sapete già che non è consigliabile lasciare che il telefono cellulare sia spento o inferiore al 20%, quindi questo è qualcosa per cui abbiamo bisogno che la batteria sia ben calibrata.

Calibrare batteria smartphone

Come Calibrare la Batteria di un Telefono Cellulare Android?

La calibrazione della batteria è raccomandata che facciamo ogni tre mesi più o meno, soprattutto se abbiamo dubbi che ci sia stata una mancata corrispondenza. Non consigliamo di dipendere da applicazioni “magiche” che promettono grandi risultati, dato che di norma sono tutte storie per farci scaricare alcune applicazioni di software.

  • Iniziamo collegando il cellulare con il suo caricabatterie. Se ne abbiamo la possibilità possiamo anche rimuovere la batteria e utilizzare un caricabatterie esterno. Dobbiamo aspettare che il volume della batteria raggiunga il 100%. Anche se lo schermo ci dice già che è al 100%, aspettiamo un po ‘ per avere la completa sicurezza di esso.
  • Ora togliamo il cellulare dalla corrente o mettiamo la batteria nel telefono se l’avessimo rimosso per caricarlo.
  • Poi iniziamo ad usare il dispositivo con l’intenzione di svuotare la batteria. Il telefono cellulare deve spegnersi, quindi, anche se vediamo che la batteria sta per finire, non spegniamolo da soli. Se hai problemi a svuotare la batteria, è meglio scaricare app specializzate o giocare con i giochi più avanzati, in quanto consumano molte risorse e questo si concretizza nel fatto che la batteria si esaurisce rapidamente.
  • Poi procediamo ad aspettare un totale di 4 ore in cui non accenderemo il cellulare. Ciò che accadrà in questo processo è che la batteria inizierà ad espellere tutta l’energia che rimane all’interno, dal momento che c’è sempre parte di quell’energia come residuo.
  • Dopo quattro ore ripetiamo il primo processo per procedere con la carica elettrica e aspettiamo al 100%, lasciando qualche minuto in più come margine di sicurezza.
  • Infine, con questo avremo terminato il processo di calibrazione e la percentuale mostrata sullo schermo dovrebbe essere quella corretta.

Calibrazione Batteria iPhone

Nel caso in cui abbiamo un iPhone, il processo sarà un po’ più complicato. Una differenza con i cellulari Android è che Apple consiglia di calibrare la batteria una volta ogni 30 giorni. Questo è un po’ esagerato e, d’altra parte, irrealistico, perché è poco probabile che lo facciamo così spesso.

  • Il primo passo è quello di caricare il telefono al 100% e dopo quello che abbiamo fatto con un telefono Android, abbiamo lasciato che la batteria continui a ricaricarsi per qualche altro minuto.
  • Poi togliamo il cavo di alimentazione.
  • Poi cominciamo ad usarlo in attesa che la batteria sia completamente scaricata. Come abbiamo detto prima, ci sono giochi e applicazioni, o anche la riproduzione video, che aiutano la batteria a scaricarsi più velocemente.
  • Apple raccomanda che dopo che il telefono è spento lo lasciamo spento per sei-otto ore, durante le quali, come per Android, ogni carica residua sullo smartphone sarà rilasciata.
  • Poi si carica il telefono, ma non fino a quando non vediamo l’indicatore del 100% sullo schermo, poiché è preferibile che il telefono sia spento. Anche il tempo di attesa durante la ricarica sarà compreso tra le sei e le otto ore. Se vogliamo accendere il telefono dovrebbe essere in modalità aereo.
  • Quando le ore di carica sono passate, lo accendiamo o togliamo la modalità aereo e verifichiamo che la batteria sia al 100% e calibrata in modo perfetto. Quest’ultimo sarà qualcosa che saremo in grado di verificare quando vediamo che non c’è più sorpresa in termini di variazione della carica del cellulare rispetto a quello che avevamo visto sullo schermo che avevamo a disposizione.

Per garantire la salute a lungo termine della batteria, questo è un processo che dobbiamo eseguire frequentemente.

Lascia un commento