Bloccare Telefono Rubato

A nessuno piace immaginare che il suo smartphone possa essere rubato, ma in questi tempi dobbiamo tenere a mente che questo è qualcosa che può accadere a noi. Ecco perché è essenziale sapere come bloccare un cellulare rubato, per infastidire la giornata del ladro e avere la certezza che con il nostro dispositivo non succederà nulla.

Se blocchiamo il terminale lo lasciamo inutilizzabile e possiamo respirare tranquillamente sapendo che le nostre applicazioni, l’accesso bancario e l’uso generale del cellulare saranno liberi dall’accesso di estranei.

Bloccare cellulare rubato

Come Bloccare un Telefono Android Rubato?

Se si dispone di un dispositivo Android, è necessario utilizzare il servizio Google Find your Phone, con il quale possiamo utilizzare diverse funzioni, tra cui il blocco che ci interessa.

  • Per iniziare iniziamo la sessione con l’account di Google che abbiamo configurato nel mobile. In questo modo apriremo una via di comunicazione con il dispositivo.
  • Dal tuo account Google vai alla sezione Trova il tuo cellulare che abbiamo indicato e questo ci farà vedere un elenco dei nostri terminali.
  • Adiacente ad ogni dispositivo vedremo l’ultimo momento in cui è stato utilizzato. Ma questa informazione non è ciò che stiamo cercando, quindi quello che facciamo è cliccare sul nome del terminale.
  • Dovremo identificarci di nuovo, dato che fa parte della sicurezza di Google. E tra le opzioni che appariranno, come far squillare il telefono, avremo il campo “Blocca il tuo telefono“.
  • Lì dovremo definire diversi campi, come ad esempio la password di blocco (è molto importante salvarla), il messaggio che vogliamo che appaia sullo schermo del cellulare (possiamo inviare saluti al ladro) e un numero di sicurezza a cui i ladri possono comunicare per restituirlo (di solito non efficace, ma …. chi lo sa).
  • Quando finite e cliccate su Blocca, il dispositivo viene immediatamente bloccato e inizia a mostrare le informazioni che abbiamo definito nel passo precedente. Allora possiamo sbloccarlo solo con la password prima, per questo motivo diciamo che è così importante tenerlo al sicuro.

Come Bloccare un iPhone Rubato?

Se abbiamo un terminale Apple, come ad esempio un iPhone, dovremo utilizzare la modalità Lost dello strumento Trova il mio iPhone che è disponibile su iCloud.

  • Una volta entrati in questa sezione del nostro account Apple dobbiamo cliccare sull’elenco dei nostri dispositivi e scegliere il cellulare che è stato rubato.
  • Poi clicca su Blocca e segui le istruzioni che appaiono.
  • Il processo ci fornirà un codice di blocco nel caso in cui non ne abbiamo già configurato uno in anticipo. Questo codice di sicurezza non è equivalente alla nostra password, ma è una chiave diversa. Ne avremo bisogno per bloccare il cellulare e poi sbloccarlo, dicendo a iCloud che abbiamo già recuperato il dispositivo e che noi, i proprietari, stiamo cercando di riportarlo in uno stato funzionale.

Va anche tenuto presente che se il cellulare che stiamo bloccando è all’interno di un gruppo familiare richiederà che abbiamo non solo la nostra password personale, ma anche la chiave Apple ID della persona che corrisponde al cellulare che è stato perso. Questo è necessario e importante, dato che altrimenti un genitore, ad esempio, non sarà in grado di bloccare a distanza il telefono dei propri figli, e sappiamo che questo può essere usuale in quanto di solito è una persona dell’intero gruppo familiare che si prende cura di avere questa conoscenza.

Infine, possiamo anche fornire un numero di telefono alternativo e un messaggio. Questi sono i soliti e ragionevoli passi per cercare di incrociare le dita e vedere se c’è qualche fortuna che la persona che ha rubato il cellulare pensa meglio e vuole restituirlo a noi.

Potrebbe anche accadere che il ladro abbandoni il telefono cellulare ovunque perché ha visto che non può realizzare un profitto e che qualcuno lo trova e in buona fede fa di tutto per restituirlo alle nostre mani. Per questo motivo è necessario inserire il messaggio e il numero di telefono dove potete contattarci.

Come Bloccare Telefono Cellulare con IMEI?

Al terzo posto abbiamo il blocco dei cellulari rubati attraverso l’IMEI. Ricordate che l’IMEI è il numero del dispositivo, qualcosa come la sua targa, e che operatori e produttori sono consapevoli del rapporto che esiste in tutti i terminali attraverso questo numero.

Quello che facciamo quando blocchiamo un terminale IMEI è di impedire l’utilizzo di una SIM card, riducendo drasticamente le opportunità per i ladri di venderlo. Dopotutto, impedendo l’uso di una scheda, stiamo impedendo che vengano effettuate chiamate dal cellulare, che i messaggi vengano inviati e che la maggior parte delle principali opzioni vengano utilizzate, rendendo il dispositivo più simile a un sottobicchiere che a uno smartphone.

  • La prima cosa da fare prima di chiudere è considerare una cosa molto semplice: dobbiamo conoscere l’IMEI del nostro dispositivo. Ecco perché quando compriamo un nuovo terminale è così importante consultarlo e lasciarlo puntato per la custodia.
  • Una volta che con questo in mente chiamiamo il nostro operatore, spieghiamo che abbiamo rubato il telefono e chiediamo loro di fare il blocco dello stesso. L’unica cosa che ci chiederanno di bloccare è il numero IMEI in questione.

Cosa succede se acquistiamo il nostro cellulare fuori dai negozi del nostro operatore? In questo caso è possibile che l’IMEI non sia registrato presso l’operatore. Pertanto, al momento dell’acquisto si consiglia di chiamare l’operatore e informarlo del nostro IMEI, nel caso in cui abbiamo bisogno di contattarlo per procedere al blocco come stiamo spiegando.

Cosa fare se recuperiamo il cellulare e logicamente è ancora bloccato? Tutto quello che dobbiamo fare è chiamare l’operatore, dire loro di sbloccare e identificarci di nuovo utilizzando l’IMEI.

Lascia un commento